Progetto educativo

Progetto educativo-didattico 2016/2017

Il libro della giungla

lorazepam therapeutic range 1. Premessa

L’esperienza significativa della Scuola dell’Infanzia pone le basi fondamentali per la crescita umana,sociale,culturale e civile degli alunni,attraverso l’acquisizione degli strumenti culturali di base,la costruzione dei saperi essenziali,l’esplorazione dei metodi interpretativi per comprendere la società e il mondo, lo sviluppo delle competenze indispensabili per i futuri apprendimenti scolastici,formativi e di vita. Tutte le attività,pertanto,mirano a far leva sugli interessi del bambino e le modalità operative sono atte a coinvolgerlo con il difficile compito di introdurre i bambini in tenera età nel sistema scolastico e di accompagnarli fino al primo ciclo di istruzione.

lorazepam seizures 2. Finalità, obiettivi specifici e formativi, metodo

Il buy lorazepam online with mastercard ruolo della scuola dell’infanzia è di particolare importanza per consentire alle bambine e ai bambini di realizzare una “parte sostanziale della loro relazione con il mondo”, attraverso l’apprendimento di comportamenti e conoscenze utili e fondamentali per l’acquisizione delle competenze successive. Metabolizzare il cambiamento di routine e di ambiente che questo comporta nella vita dei bambini.
Nel rapportarsi costantemente all’opera svolta dalle famiglie, la Scuola dell’infanzia, in quanto “ how long does 2mg lorazepam take to work luogo educativo intenzionale” deve tener conto di tutte le personalità, da quelle forti a quelle fragili e bisognose di protezione,in un’interpretazione personalizzata della vita infantile di ogni bambino, del suo bisogno di essere accolto e riconosciuto e delle sue peculiari possibilità di sviluppo.

Queste quindi le buying lorazepam online priorità della Scuola dell’infanzia:

  • Dialogare e collaborare con le lorazepam drug screen famiglie e con le altre istituzioni per attuare in modo concreto un’autentica ordering lorazepam in canada centralità educativa del bambino;
  • Proporre un ativan to buy online ambiente educativo capace di offrire risposte al bisogno di cura e apprendimento;
  • Realizzare un progetto educativo che renda concreta l’irrinunciabilità delle diverse dimensioni della formazione sensoriale,corporea, artistico-espressiva, intellettuale, psicologica, etica,sociale;
  • Fare della scuola un lorazepam full effect luogo significativo per interventi compensativi finalizzati alla piena attuazione delle lorazepam liquid pari opportunità.

Il D.lgs del 19 Febbraio 2004 ,n59 prevede che la scuola dell’infanzia adotti le Indicazioni Nazionali pei i piani personalizzati delle attività educative al fine di favorire la crescita e la valorizzazione della persona umana; inoltre la scuola concorre all’educazione armonica e integrale del bambino nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle capacità, delle differenze e dell’identità di ciascuno. Questo avviene attraverso i campi di esperienza “diversi ambiti del fare e dell’agire del bambino,settori specifici ed individuabili di competenze nei quali il bambino conferisce significato alle sue molteplici attività, sviluppa il suo apprendimento,persegue i suoi traguardi formativi nel concreto di una esperienza che si svolge entro confini definiti e con il costante suo attivo coinvolgimento”.

il_libro_della_jungla-620x350

how to administer lorazepam injection 3. Aree di apprendimento

a. Il sé e l’altro;
b. Corpo, movimento, salute;
c. Fruizione e produzione di messaggi;
d. Esplorare conoscere progettare;

lorazepam rectal administration 4. Metodologia didattica

Nelle varie unità didattiche per le attività di sezione saranno organizzati in maniera metodica,tramite metodologie differenti, soluzioni organizzative e modalità di verifica, tutto ciò si realizzerà grazie ad un Percorso Formativo.

Le unità di Apprendimento possono quindi riguardare:
– un progetto
– un laboratorio
– una particolare tematica come: l’ambiente, le festività, l’alimentazione, etc.

buy generic lorazepam 5. Piano delle attività educative e didattiche

La progettazione curricolare si concretizza attraverso il Piano delle attività che ciascuna istituzione scolastica redige in base al contesto,alle scelte, ai bisogni e alle risorse,sperimentando – come dichiarano le indicazioni – con libertà,la propria organizzazione, la formazione dei gruppi, delle sezioni e le attività d’intersezione a seconda delle scelte pedagogiche, dell’età e della numerosità dei bambini e delle risorse umane e ambientali delle quali può disporre.

Progetto educativo didattico 2016-2017

Il filo conduttore scelto quest’anno per la programmazione didattica è improntato intorno alle avventure di Mowgli e i suoi amici che vivono in nella giungla.

Queste storie sono il divertente pretesto per introdurre tutte le tematiche curricolari della scuola dell’infanzia.
Le stesse saranno sviluppate e approfondite con attività volte a stimolare la creatività e a potenziare le capacità cognitive anche attraverso varie forme di gioco.

Il progetto sarà strutturato attraverso sei fasi:
1° fase “ l’accoglienza”
2° fase “i colori e le forme”
3° fase “ il corpo e il movimento”
4° fase “ il tempo che passa”
5° fase “le stagioni”
6° fase “le ricorrenze”

 

Indicatori di Competenze e obiettivi specifici di apprendimento

CORPO MOVIMENTO SALUTE
Il corpo e il movimento

  • fare giochi di gruppo
  • agire in sincronia con i compagni
  • esprimere sentimenti ed emozioni con il corpo
  • prendere coscienza del sé corporeo
  • acquisire lo schema corporeo
  • riconoscere l’importanza delle regole
  • acquisire abilità fino-motorie

Fruizione e produzione messaggi

I discorsi e le parole/messaggi,forme e media

  • comunicare con i gesti
  • giocare con il significato delle parole
  • comprendere i messaggi dei compagni e dell’insegnante
  • realizzare immagini significative
  • sperimentare tecniche diverse
  • rappresentare graficamente sentimenti ed emozioni
  • Sperimentare azioni e manipolazioni con diversi materiali.

Esplorare, conoscere, progettare

Le cose, il tempo e la natura/ lo spazio,l’ordine e la misura

  • Collaborare e fare esperienze con un progetto comune
  • Osservare, descrivere e confrontare immagini.
  • Conoscere la peculiarità e la tipicità di alcuni territori
  • Intuire l’importanza dell’ecosistema
  • Attivare azioni di rispetto dell’ambiente
  • Mettere in atto azioni e comportamenti per il benessere personale e altrui

Il sé e l’altro

  • Accrescere il senso di amicizia
  • Vivere esperienze di relazione e di conoscenza
  • Superare il distacco dalla famiglia e dalle figure genitoriali
  • Sentirsi accolti nel nuovo ambiente sociale
  • Attivare comportamenti di fratellanza
  • Sviluppare la fiducia nelle proprie capacità relazionali
  • Percepire se stessi in relazione agli altri
  • Conoscere,usi costumi e tradizioni della propria cultura
  • Conoscere il significato di alcune usanze
  • Favorire la crescita individuale attraverso la collaborazione e la condivisione di un’esperienza
  • Veicolare relazioni interpersonali positive tra bambini e adulti
  • Intuire l’importanza di comportamenti corretti nel rispetto degli altri
  • Condividere momenti di gioco e di attività
  • Scoprire modalità di accoglienza
  • Interagire con bambini e adulti
  • Entrare in relazione con gli altri

Fasi del progetto

remeron and lorazepam FASE 1: Baloo presenta a Mowgli i suoi amici

Accoglienza

Le attività svolte all’inizio dell’anno saranno mirate al raggiungimento di questo scopo:sviluppare e consolidare negli alunni la consapevolezza della necessità di norme che regolano la vita di gruppo e l’importanza di rispettarle per migliorare e rafforzare il rapporto fra gli individui; creare un clima di familiarità,amicizia e gioia all’interno della sezione e con gli altri bambini della scuola. Attraverso questi simpatici personaggi si proporranno attività relative all’accoglienza e all’inserimento attraverso la conoscenza degli spazi,dei compagni e dei contrassegni personali. I bambini saranno suddivisi in tre gruppi ognuno dei quali verrà identificato dal proprio contrassegno tutto questo sarà vissuto attraverso esperienze laboratoriali di fiabe e racconti per arricchire la programmazione.

ITINERARIO: accoglienza
TEMPI: Settembre – Ottobre
DESTINATARI: bambini 3/4/5 anni (gruppi omogenei per età)
VERIFICA E VALUTAZIONE: schede operative,di osservazione e valutazione, griglie.

FASE 2: Alla scoperta dei colori con il Lupo Akela

I colori e le forme

In questa fase si cercherà di canalizzare la curiosità dei bambini per raggiungere un buon grado di osservazione degli oggetti che li circondano discriminando i colori e le forme. Sviluppare la capacità di osservare,ragionare,creare,attraverso l’utilizzo di diverso materiale, acquisendo così competenze creative ed espressione artistica.

ITINERARIO: Arte: i colori
TEMPI: Tutto l’anno scolastico
DESTINATARI: bambini 3/4/5 anni(gruppi omogenei per età)
VERIFICA E VALUTAZIONE: schede operative griglie,attività individuali e di gruppo,pittoriche,grafiche,di composizione,incollatura

Documentazione: foto delle attività svolte e cartelloni murali.

FASE 3: La Pantera Baghera e i giochi della giungla

Corpo e movimento

In questa fase del progetto si cercherà di migliorare le competenze e gli aspetti cognitivi che fanno guida all’utilizzo e al controllo degli schemi motori;a questo scopo si potranno proporre giochi individuali o di squadra,spontaneo o strutturato,in cui azione e pensiero si attivano reciprocamente per ottenere positivi risultati nella socializzazione e cooperazione tra i pari.

ITINERARIO: corpo e movimento
TEMPI: Gennaio/Marzo
DESTINATARI: bambini 3/4/5 anni(gruppi omogenei per età)
VERIFICA E VALUTAZIONE: osservazione sistematica durante i giochi e le attività motorie giochi mirati alla sintesi delle competenze acquisite.

FASE 4: La giornata tipo di Mowgli

Il tempo che passa

In questo modulo ci soffermeremo sulla conoscenza della scansione temporale riferita alla giornata,riconoscere le azioni svolte e le abitudini che rientrano nella routine quotidiana comune agli individui.
Riconoscere i giorni della settimana;effettuare discriminazioni senso-percettive,sviluppare l’autonomia riferita alla cura di sé e all’igiene personale,delle scelte di gioco e di attività. Favorire la conoscenza del valore nutrizionale degli alimenti e apprezzare il cibo per la sua funzione nella crescita.

ITINERARIO: il tempo che passa
TEMPI: febbraio/aprile
DESTINATARI: bambini 3/4/5 anni(gruppi omogenei per età)
VERIFICA E VALUTAZIONE: schede operative , lavori di gruppo,griglie di valutazione

il-libro-della-giungla-diventa-un-film-le-prime-immagini-ooyke

FASE 5: L’elefantino junior ci presenta le stagioni

Stagioni

Ariel in questa fase ,insieme ai suoi simpatici amici, accompagnerà i bambini in un meraviglioso viaggio della flora e fauna marina ,un viaggio ricco di esperienze e di scoperte relative ai cambiamenti dovuti al clima diverso nelle varie stagioni tutto ciò attraverso il gioco,la riflessione la comunicazione ,la creazione e l’esperienza visiva e tattile

ITINERARIO: stagioni
TEMPI: tutto l’anno scolastico
DESTINATARI: bambini 3/4/5 anni(gruppi omogenei per età)
VERIFICA E VALUTAZIONE: osservazioni sistematiche in situazioni di conversazione, durante i lavori di gruppo e durante le attività strutturate schede operative,attività grafico-pittoriche.

FASE 5: La tigre della giungla Shere Khan festeggia tutto l’anno

Ricorrenze

In questa fase si proporranno ai bambini attività legate alle varie ricorrenze presenti nel corso dell’anno scolastico; alcune sono dedicate agli affetti familiari,altre sono legate alla tradizione e altre alle festività prettamente religiose. Tutto ciò attraverso numerose attività creative e laboratoriali.

ITINERARIO: ricorrenze e tradizioni
TEMPI: tutto l’anno scolastico
DESTINATARI: bambini 3/4/5 anni(gruppi omogenei per età)
VERIFICA E VALUTAZIONE: osservazione sistematica dei bambini in situazioni di conversazione,durante i lavori di gruppo e individuali.
Documentazione: foto dell’ambiente circostante e delle attività individuali e collettive. Arricchimento del quaderno operativo strutturato per la raccolta di schede da inserire nel raccoglitore.

main